“Cosa sono le fate ignoranti? Le fate ignoranti sono quelle che incontriamo e non riconosciamo, ma che ci cambiano la vita. Non sono quelle delle fiabe, perché loro qualche bugia la dicono. Sono ignoranti, esplicite, anche pesanti a volte. Ma non mentono sui sentimenti. Le fate ignoranti sono tutti quelli che vivono allo scoperto, che vivono i propri sentimenti, e non hanno paura di manifestarli. Sono le persone che parlano senza peli sulla lingua, che vivono le proprie contraddizioni e che ignorano le strategie. Spesso passano per ignoranti, perché sembrano cafone, e invadenti per la loro mancanza di buone maniere. Ma sono anche molto spesso delle fate, perché capaci di compiere il miracolo di travolgerci. Costringendoci a dare una svolta alla nostra vita. – Ferzan Özpetek

Le fate ignoranti fu uno dei grandi successi della stagione cinematografica 2001. Film molto apprezzato da pubblico e critica, ebbe diversi riconoscimenti. La trama originale ed il richiamo ad atmosfere almodovariane, la colonna sonora sapientemente scelta, nonché un finale aperto con le immagini sui titoli di coda della partecipazione degli attori al Gay Pride che si svolse a Roma nel giugno 2000, hanno fatto sì che il film sia rimasto bene impresso nella memoria collettiva. Altro elemento che il pubblico ricorda è l’ambientazione autobiografica e familiare di molte scene sulla terrazza condominiale della casa dello stesso regista, nel quartiere Ostiense di Roma: pranzi solari e gioiosi che ritroveremo, ma in ambienti ed atmosfere più borghesi, anche in Saturno Contro. A questo film non potevamo che abbinare la ricetta di un piatto che invita alla convivialità: una versione un po’ rivisitata delle polpettine speziate che Margherita Buy mangia nel film.

 

INGREDIENTI: 1 piccola cipolla – ½ kg di macinato di pollo – ½ kg di macinato di vitella – 3 uova – 5 cucchiai di parmigiano grattugiato – la polpa grattugiata di una mela – 100gr di formaggio morbido tipo robiola – il succo di 2 arance e la buccia di metà arancia tagliata a listine sottili – sale e pepe q.b. – 1 pizzico di peperoncino – pangrattato q.b. – olio di oliva q.b..

PROCEDIMENTO:

Versate in una coppa il macinato di pollo e vitella ed unitevi le uova, il parmigiano, il formaggio morbido, il sale ed il pepe, un pizzico di peperoncino, la polpa di mela grattugiata ed il succo di 1 arancia. Impastate il composto sino a farlo diventare elastico ed aggiungete del pangrattato se dovesse risultare troppo umido. Create dunque delle piccole polpette. Prendete una padella e fateci rosolare la cipolla ridotta in pezzettini; dunque unitevi le polpettine, fatele prima ben rosolare e poi le portate a cottura sfumandole con il succo d’arancia rimasto, aggiungendo anche qualche piccola listina di buccia d’arancia, sottile e privata del bianco. Servitele calde una volta evaporato il liquido in eccesso.

Share This