Dopo il suicidio della madre, Lucy (Liv Tyler) giovane ragazza americana, viene mandata a passare un periodo a casa di amici, in una splendida casa sulle colline senesi.

La dimora ospita diverse persone, eterogenee tra di loro, tra le quali Alex (Jeremy Irons), un drammaturgo inglese gravemente malato di cancro.

Il soggiorno toscano rappresenterà per la ragazza una sorte di viaggio iniziatico che la porterà a diventare una vera donna e nel contempo a scoprire la vera identità di suo padre.

Il film, che procurò a Bertolucci diverse nomination, non si può certo considerare tra i migliori del regista che fu accusato di rappresentare un ambiente artificioso e dove i personaggi, per lo più artisti, vennero eccessivamente legati ai soliti cliché, come appartenenti ad una irraggiungibile élite.

La campagna toscana ci suggerisce questa semplicissima ricetta tipica della zona: Pici all’aglione.

INGREDIENTI: 500 grammi di Pici –  una testa d’aglio –  una bottiglia di passata di pomodoro – 100 grammi di parmigiano grattugiato o a scelta pecorino – basilico – olio, sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO: Soffriggere per 2 minuti la testa d’aglio schiacciata in abbondante olio d’oliva, quindi aggiungere la passata di pomodoro e lasciare cuocere per circa 10 minuti con sale, pepe e, a scelta, un pizzico di zucchero.  Cuocere i Pici al dente e riversarli su un padellone con la salsa e saltare per due minuti, aggiungere quindi il formaggio grattugiato ed abbondante basilico.

Share This