(Festival Internazionale del film di Roma 2014 – Alice nella città)

Il regista tedesco Mark Monheim mette in scena un film adolescenziale per adolescenti.

Charleen ha 15 anni, accanita fan di Kurt Cobain, vede morte ovunque: vorrebbe tutti morti, vorrebbe anche la sua morte. Dopo un mal  riuscito tentativo di suicidio, la sua vita cambierà, ma non in meglio. Tutti le stanno addosso preoccupati che possa ripetere quel gesto: nasce quindi la sua ribellione, la sua insofferenza verso la famiglia, verso la scuola, verso la sua migliore amica. Sembra che, tranne la nonna con la sua tenera saggezza, non ci sia nulla da salvare in questo mondo o per il quale valga la pena dirigere il proprio affetto e la propria attenzione. Improvvisamente però si impone Linus, compagno secchione scansato da tutti, che con la sua goffaggine riesce ad attirare le simpatie della giovane. Sarà la morte della nonna e l’affetto di Linus a far comprendere alla ragazza che la morte ha solo un pregio: quello di farci capire come la vita sia un regalo prezioso.

data di pubblicazione 20/10/2014

[sc:convinto]

Share This