E’ un Altman di buona annata questo film che parla di un ginecologo attorniato da una serie di donne impossibili della Dallas-bene, uno sguardo allo stesso tempo sarcastico ma affettuoso sull’umanità. Intelligente, acuto, zeppo di segnali. Il finale , poi, (che non vi svelo) è uno dei più sorprendenti e felici degli ultimi anni.

Richard Gere è nel ruolo, ma penalizzato nell’edizione italiana dal solito doppiaggio impostato di Mario Cordova. Tra le numerose attrici, festeggio un ritorno alla grande di Farrah Fawcett, bravissima nella caratterizzazione della moglie in stato di regressione mentale per…mancanza di problemi.

Share This